Recensione Fiat 500C Ibrida (2020)

23 Lug 2021, 16:17  •  Revisione  •  Door koen

Se avessi detto nel 1957 che la Fiat 500 allora introdotta è ancora in marcia circa 60 anni dopo (!), ma allora come Fiat 500 Hybrid con supporto elettrico, probabilmente saresti stato deriso. Eppure è così. Otteniamo una settimana nella Fiat 500C Hybrid con tetto pieghevole. Come guida?

Fiat 500: zaino, paraurti, temperino

Certo, la Fiat 500 Hybrid di oggi non è la Fiat 500 del 1957. Sarebbe già qualcosa; lo zaino, il pancione o l’affilatoio, come viene chiamata anche l’originale cinquecento per via delle sue dimensioni ieniemini, non possono più far fronte alla situazione del traffico attuale, che è diventata molto più trafficata e veloce dagli anni ’50. Ma si vede subito che la Fiat 500 Hybrid è una discendente diretta, ad esempio dalla silhouette.

Il motore elettrico supporta il motore a benzina

La Fiat 500 Hybrid ha un cilindro e una marcia in più rispetto alla 500 Twinair con motore a benzina a 2 cilindri e cambio a 5 marce che ci riesce. Molto bello, perché la marcia in più fa diminuire i giri del motore in autostrada. E questo lo rende più silenzioso all’interno rispetto a prima. Un motore elettrico supporta il motore a benzina durante l’avvio e l’accelerazione, da qui l’aggiunta Hybrid, anche se in realtà dovrebbe leggere Mild Hybrid.

Il motore a benzina Fiat funziona in modo più raffinato e senza vibrazioni

Il cilindro aggiuntivo a sua volta assicura che il motore a benzina funzioni in modo più raffinato ed è più privo di vibrazioni rispetto al 2 cilindri che è scomparso dal programma di consegna. Con ciò, anche il rumore del motore sorprendente della 500 è scomparso. Il Twinair funziona bene. A volte fastidioso, ma stranamente, a volte affascinante perché il suono ricorda l’originale 500 degli anni ’50. Da allora è diventato un classico carino da un momento in cui tutto sembra essere migliore.

Fiat Fiat 500C Hybrid edizione sportiva

La Fiat 500 Hybrid con il nuovo 3 cilindri 1.0 non ci sembra molto brillante. Ciò ha in parte a che fare con la minore esperienza sonora: il 2 cilindri con turbo chiaramente udibile ti dà un po’ l’idea che stai guidando una versione sportiva. Ma anche sulla carta la 500 Hybrid (senza turbo) risulta essere più lenta della Twinair. Da 0 a 100 km/h impiega 13,8 secondi. La 500 Twinair è quasi tre secondi più veloce. È quindi più robusto (59 kW/80 CV contro 51 kW/70 CV) e più leggero (905 kg contro 950 kg). La 500 Hybrid non è affatto lenta; devi solo prenderlo a calci un po’ di più sulla coda ogni tanto.

Fiat 500 Hybrid è più economica

Per fare un ulteriore paragone: la nuova Fiat 500 Hybrid è più economica. Il Twinair è quello sulla carta, ma sulla strada è una storia diversa a causa del suo carattere emozionante. Fiat dà un consumo medio di 1 a 25,6 per 500 Hybrid. È abbastanza realistico. Abbiamo percorso circa mille chilometri principalmente in autostrada e in città 1 su 23 in media. Sotto i 30 km/h con cambio in folle, il motore a benzina si spegne e la 500 sfreccia silenziosa nel traffico. Chi avrebbe potuto immaginarlo nel 1957!

Vision Fiat 500C Ibrida

La Fiat 500 Hybrid è anche una 500 come la conosciamo da anni. Non il più spazioso della sua categoria, ma il più bello da vedere. Al volante ti siedi un po’ sul dollaro. Quel manubrio è regolabile solo in altezza e quindi non puoi portarlo da te. Di conseguenza, abbiamo dovuto cercare una bella posizione seduta. Diagonalmente alla parte posteriore, la vista attraverso gli ampi montanti C non è molto buona. Soprattutto nella 500C con tetto completamente aperto (compreso il lunotto) la vista sul retro è da urlo. Le porte si chiudono con un suono solido a cui sei abituato normalmente da auto più costose.

Coprisedili Fiat in plastica riciclata

La maneggevolezza della Fiat 500 Hybrid è abbastanza salda senza essere scomoda. Difficilmente ti accorgi che un motore elettrico è al lavoro ogni tanto. La ricarica non è necessaria, il pacco batteria (litio, capacità: 11 Ah) si carica da solo. La 500 sobbalza un po’ sui dossi, ma questo è inerente al passo corto. Il design retrò del cruscotto e della strumentazione è dolce. La leva del cambio è posizionata un po’ più in alto del solito ed è quindi a portata di mano. I coprisedili della Limited Launch Edition sono realizzati con plastica riciclata, in parte dall’oceano, una novità sul mercato, secondo Fiat.

Fiat 500 Hybrid: minori emissioni di CO2

Infine, una buona notizia per chi trova la Fiat 500 un gadget costoso, ma segretamente lo desidera: a causa delle minori emissioni di CO2 di 88 gr/km dell’Hybrid, la 500 è diventata più economica. Ora puoi entrare da 15.735 euro. Erano 16.690 euro. La 500C da noi guidata con tetto apribile elettrico costa 3000 euro in più. Se puoi risparmiare i soldi, fallo sempre.

Esperienza di guida 500C

Il tetto in tessuto è molto facile da usare. Inoltre, è così ben isolato che se guidi chiuso difficilmente noterai differenze di rumorosità con un 500 chiuso. Inoltre, il tetto aperto è molto bello e ti immagini un po’ in una classica 500 del 1957. La differenza è che il tetto è pura seduta per divertimento. La Fiat 500 del 1957 ha il tetto in tela per risparmiare acciaio e rendere l’auto ancora più leggera ed economica. I tempi cambiano e la Fiat 500 cambia con essa.

Share Tweet Share Share E-Mail
Bovag logo
  • Klantbeoordeling 8,2
  • Altijd BOVAG Garantie
  • 10.500 aangesloten BOVAG garages
  • Heldere All-in prijzen